Fagioli dall’occhio

Fagioli dall’occhio

3,80

È l’unico fagiolo conosciuto già dagli antichi Greci e Romani e diffusamente coltivato nel nostro Paese durante il Medioevo.

Un tempo, i fagioli dall’occhio erano molto consumati, ora sono quasi scomparsi dalle nostre tavole e vengono coltivati solo in alcune zone. Come i loro parenti borlotti, i fagioli dall’occhio sono molto ricchi di proteine (allo stato secco ne contengono circa il 23%), ma presentano anche importanti elementi minerali e molte vitamine. Inoltre, possiedono un’elevata quantità di fibre.

Come per la maggior parte dei legumi è consigliato tenere in ammollo i fagioli dall’occhio per una notte, poi sciacquarli bene e cuocerli. Per renderli più digeribili, aggiungete all’acqua di cottura un pezzettino di alga kombu prima reidratata. Possono essere utilizzati in diverso modo, in zuppe di cereali e legumi, uniti a riso o pasta oppure come secondo alternativo alle proteine animali.

Categoria:

Descrizione

VALORI NUTRIZIONALI (valori per 100 gr di prodotto):

• valore energetico: 336 kcal

• grassi: 1,26 g (di cui acidi grassi saturi: 0,4 g)

• carboidrati: 60 g (di cui zuccheri: 6,9 g)

• proteine: 23,52 g

sodio: 16 g

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fagioli dall’occhio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *